Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Chianti con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Tour e Degustazioni

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Scopri le offerte dei migliori Ristoranti in Toscana con TheFork

Prenota il Ristorante

Alla scoperta dei segreti del Chianti Classico

Borghi, castelli & naturalmente... filari di vigneti!

Pochi territori possono offrire un panorama così ricco e suggestivo come quello del Chianti Classico: verdi colline disegnate da chilometri e chilometri di vigneti e oliveti, borghi stretti tra ampie mura medievali, strade sinuose, castelli e fortezze. Il Chianti detto Classico è quello che si estende tra Firenze e Siena e comprende per intero i comuni di Greve, Panzano, Gaiole, Radda, Castellina e Castelnuovo Berardenga.

Il fascino dei borghi del Chianti

La mini guida che ti proponiamo mette in evidenza gli aspetti principali di ogni località, con qualche utile link per avere informazioni ancor più dettagliate. Il tempo di percorrenze per l'intero itinerario, a partire da Greve in Chianti o Castelnuovo Berardenga (senza fermate intermedie) è di circa 1 ora e 30 minuti per cui, anche se vi includi qualche stop per fare delle foto o visitare i luoghi che più ti interessano, è tranquillamente fattibile dalla mattina alla sera.

Selezione dei migliori noleggi nel Chianti Classico

Alloggi nel Chianti

Altrimenti, puoi sempre scegliere di prenotare il tuo alloggio nel Chianti Classico in modo da avere più tempo per esplorare ognun di questi borghi con più calma e tranquillità; per questo, ti proponiamo una lista di alloggi che abbiamo recentemente selezionato e recensito e che comprende ville, appartamenti e B&B, perfetti come base per una vacanza nel cuore del Chianti.

Con più tempo da dedicare ad esplorare le meraviglie del Chianti, così, potrai visitare i mercati settimanali, oppure uno dei tanti musei e chiese che trovi durante il tragitto. Ricorda anche di controllare il calendario degli eventi locali, ci potrebbe essere qualcosa di speciale ed interessante - come i festival del vino, le sagre di paese, le feste di stagione e molto altro ancora.

I borghi da visitare nel Chianti Classico

Vi sono molte località e borghi sparsi in tutto il territorio del Chianti, ma in questo articolo tratteremo soltanto quelle ubicate all'interno della zona specifica del "Chianti Classico", l'area più antica e più autentica della regione del Chianti.

1. Greve in Chianti

Il nostro viaggio non può che partire da Greve in Chianti, considerata la porta d'ingresso del Chianti. Questa vivace cittadina è famosa per la sua particolare piazza, che sin dal medioevo era il mercatale dei borghi, castelli e fattorie dei poggi circostanti.

La piazza, dalla forma quasi triangolare, è costeggiata su tre lati da ampi portici, che riparano dalla pioggia e dal sole durante lo shopping.

Al centro, ospita la statua di Giovanni da Verrazzano, scopritore della Baia di New York. Nella parte stretta, si trova la chiesa di Santa Croce di origine medievale, ma dalle forme neo-rinascimentali che ospita alcune preziose opere d'arte sacra, tra cui un trittico con Madonna e Santi di Bicci di Lorenzo.

Greve offre inoltre la possibilità di assaggiare e degustare molti prodotti tipici del Chianti. Sotto i portici della piazza infatti si trovano molti negozi di artigiani, enoteche e ristoranti, dove puoi dedicarti a degustazioni di prodotti e vini, qui troverai i nostri consigli per farlo anche se non sei con la tua auto. Tra questi l'Antica Macelleria Falorni che offre solo prodotti tradizionali chiantigiani.


2. Panzano in Chianti

Tanto da vedere ed assaggiare a Panzano

A pochi chilometri da Greve si trova Panzano, popoloso paese del Chianti. Sin dal XII secolo Panzano ha svolto un ruolo importante nella difesa dei territori di Firenze. Il Castello di Panzano fu infatti un'importante baluardo a difesa della Repubblica di Firenze nelle guerre tra Firenze e Siena. Del Castello rimangono evidenti tracce nel borgo antico, dominato oggi dalla Chiesa di S. Maria, risalente al 1200, ma completamente ricostruita nel 1800 secondo lo stile neoclassico.

E' piacevole passeggiare per il borgo antico e respirare l'aria dei tempi andati e soffermarsi nella piazzetta principale a bere un bicchiere di vino. Infatti a Panzano ci sono alcune enoteche e ristoranti che offrono degustazioni di vino e prodotti tipici. In più c'è l'Antica Macelleria Cecchini, famosa per l'ottima bistecca alla fiorentina, che viene tagliata decantando la Divina Commedia.

Più avanti si trova la Pieve di San Leolino, ricordata sin dal 982. Nonostante l'aspetto rinascimentale dell'esterno caratterizzato dall'elegante portale in pietra serena e dall'armonioso porticato, la pieve rimane uno splendido esempio di basilica romanica a tre navate. Al suo interno sono custodite alcune preziose opere d'arte di maestri locali.


3. Castellina in Chianti

Castles, churches and Etruscan at Castellina  Chianti

Proseguendo verso Siena si trova Castellina in Chianti, le cui origini sono antichissime, come testimonia le tombe etrusche di Montecalvario. La posizione favorevole all'incrocio di quattro zone del Chianti rese questa città un'importante capoluogo strategico e militare tra Firenze e Siena. A testimonianza di questa funzione resta oggi l'imponente Rocca che domina la piazza centrale e il suggestivo camminamento di Via delle Volte che attraversa il borgo e offre scorci sul panorama mozzafiato. Passeggiando per la città potrai, inoltre, ammirare bei palazzi signorili appartenuti ad importanti famiglie senesi e fiorentine.

Da vedere anche la Chiesa di S. Salvatore ricostruita dopo la Seconda Guerra Mondiale ma che custodisce al suo interno un bellissimo affresco tardo trecentesco di un maestro toscano. Sicuramente merita una visita anche il Museo Archeologico del Chianti Senese, che ripercorre l'antica storia di questa zona e conserva i reperti etruschi di Montecalvario.

A Castellina potrete ovviamente degustare i vini in una delle molte enoteche del borgo e assaporare l'arte norcina del Chianti che produce salumi dal sapore indimenticabile.


4. Radda in Chianti

The headquarters of Chianti

Lasciando la via Chiantigiana e prendendo la statale SR429 si raggiunge Radda in Chianti che conserva il suo originale aspetto medievale. Le antica mura proteggono ancora il centro della città, che si sviluppa in un dedalo di viuzze concentriche. Il Palazzo del Podestà domina insieme alla Chiesa di S. Niccolò di origine romanica il centro del borgo. Il Palazzo fu usato per quattro secoli dal Capitano della Lega del Chianti, come ricordano i molteplici stemmi sulla facciata. Alla periferia del paese si trova l'antico Convento dei Francescani di S. Maria in Prato.

A Radda potrai perderti dolcemente passeggiando tra le viuzze del centro per scoprire scorci particolari della vallata circostante, sorseggiando un bicchiere di vino e tenendo un buon panino nell'altra mano.

Vicino Radda si trova il Castello di Volpaia, un antico borgo fortificato. La costruzione in pietra arenaria ha un caratteristico colore scuro, che rende il castello diverso dalle altre fortificazioni del Chianti. Nonostante sia stato segnato dalle guerre tra Firenze e Siena, la struttura è ancora ben riconoscibile: la poderosa torre principale e una delle torri minori. Da vedere anche la Commenda di S. Eufrosino, chiesa quattrocentesca oggi sconsacrata e sede di un'enoteca. Oggi il Castello di Volpaia è un piccolo borgo turistico dove si può degustare l'antica tradizione del vino.


5. Gaiole in Chianti

Wine tasting in Gaiole at the many castles

Non lontano da Radda si trova il paese di Gaiole in Chianti, le cui origini risalgono al Medioevo. Gaiole per la sua posizione a metà strada tra il Chianti e il Valdarno era diventato un'importante luogo di mercato dei vari castelli circostanti. Ancora Gaiole ricopre un ruolo importante nella zona, in quanto di grande attrazione turistica. Infatti sono molti gli agriturismi, le enoteche e le fattorie che offrono i loro prodotti e la loro ospitalità.

Intorno a Gaiole sono rimasti alcuni castelli e rocce fortificate che meritano una visita come ad esempio il Castello di Vertine, il Castello di Meleto, la Pieve di Spaltenna o il Castello di Brolio oggi dimore per i tuoi soggiorni nel Chianti e per degustare i loro prodotti.


6. Castelnuovo Berardenga

Castelnuovo Berardenga

La parte più a sud dell'area del Chianti Classico rimane spesso all'ombra della frenesia e della curiosità delle prime località che si incontrano entrando nella regione, ma ciononostante, offre comunque inaspettate sorprese. Castelnuovo Berardenga, fondata nel 1366, era ubicata ai confini tra Firenze e Siena; costruita da quest'ultima, rimase sotto il suo controllo fino al 1555, quando la città fu sconfitta dalla famiglia de' Medici. In Piazza Petrilli, si possono ancora vedere i resti della torre alta, trasformata nel 1755 nella torre dell'orologio cittadina. La piazza offre un ampio spazio aperto dove godere dell'atmosfera d'altri tempi e di totale pacatezza che domina questo luogo; insieme al Vicolo dell'Arco e ad i suoi caratteristici archi a mattoni rossi, rappresenta uno dei posti presso cui soffermarsi ad ammirare ciò che ci circonda in questa ridente cittadina chiantigiana.

Southern tip of Chianti Classico, Castelnuovo Berebenga

Appena fuori città, si trova l'incantevole località di San Gusmé, un piccolo e caratteristico borgo che sembra essere rimasto fermo in un'epoca ormai lontana e che offre infinite opportunità per foto meravigliose.Ti consiglio di fare un salto alla Certosa di Pontignano, non solo perchè è un impressionante monastero dove oggi vengono organizzati eventi, ma anche perchè rappresenta un importante pezzo di storia locale: servì, infatti, come rifugio per gli Ebrei ed i dissidenti politici durante la Seconda Guerra Mondiale. Non dimenticare, infine, di aggiungere al tuo itinerario anche Pieve Pacina, a meno di 3 km dal centro della città, forse una delle chiese più antiche della zona - quasi sicuramente esisteva ben prima dell'anno 714!

Nelle vicinanze si trova Villa Chigi Saracini, costruita nel XIX° secolo e circondata da un bellissimo giardino rinascimentale all'italiana e da un parco in stile inglese. Un pò meno tradizionale, ma altrettanto interessante per grandi e piccini è il fantastico Parco Sculture del Chianti, una sorta di museo a cielo aperto dove le opere d'arte, immerse nel paesaggio del Chianti, si armonizzano alla perfezione con la natura creando un dialogo tra arte e paesaggio che ha dell'incredibile.


Degustazioni nel Chianti Classico

Il Chianti Classico è sinonimo di paesaggi memorabili da fotografare da ogni angolazione ed, ovviamente, di infinite possibilità di vini da degustare. Prenditi tutto il tempo necessario per percorrere le meravigliose stradine di campagna che caratterizzano il paesaggio e fermarti di tanto in tanto, soprattutto quando vedi i cartelli con su scritto “vendita diretta”: oltre ai vini, troverai specialità locali da assaggiare e comprare come souvenir del tuo soggiorno.

Se vuoi approfondire l'argomento "eno-degustazioni" nel Chianti, leggi il nostro articolo dedicato.

Enjoy great views in Chianti Classico


Autore: Discover Tuscany Team



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com