Le tariffe più basse per il tuo Hotel in Chianti con Booking.com

Le offerte migliori direttamente dai proprietari su AgriturismoInToscana.com

Prenota Tour e Degustazioni

Prenota il tuo Tour

Prenota i tuoi biglietti ed evita le attese!

Prenotazione Musei

Alla scoperta del Chianti

Pochi territori come quello del Chianti possono offrire un panorama così ricco e suggestivo: verdi  colline disegnate da chilometri e chilometri di vigneti e oliveti, borghi stretti tra ampie mura medievali, strade sinuose. Il Chianti detto Classico è quello che si estende tra Firenze e Siena e comprende per intero i comuni di Greve, Panzano, Gaiole, Radda e Castellina.

Greve in Chianti

Il nostro viaggio non può che partire da Greve in Chianti, considerata la porta d'ingresso del Chianti. Questa vivace cittadina è famosa per la sua particolare piazza, che sin dal medioevo era il mercatale dei borghi, castelli e fattorie dei poggi circostanti. La piazza, dalla forma quasi triangolare, è costeggiata su tre lati da ampi portici, che riparano dalla pioggia e dal sole durante lo shopping e al centro ospita la statua di Giovanni da Verrazzano, scopritore della Baia di New York. Nella parte stretta, si trova la chiesa di Santa Croce di origine medievale, ma dalle forme neorinascimentali che ospita alcune preziose opere d'arte sacra, tra cui un trittico con Madonna e Santi di Bicci di Lorenzo.
Greve offre inoltre la possibilità di assaggiare e degustare molti prodotti tipici del Chianti. Sotto i portici della piazza infatti si trovano molti negozi di artigiani, enoteche e ristoranti. Tra questi l'Antica Macelleria Falorni che offre solo prodotti tradizionali chiantigiani. A pochi passi dalla piazza poi si trova il Museo del Vino.

Panzano in Chianti

A pochi chilometri da Greve si trova Panzano, popoloso paese del Chianti. Sin dal XII secolo Panzano ha svolto un ruolo importante nella difesa dei territori di Firenze. Il Castello di Panzano fu infatti un'importante baluardo a difesa della Repubblica di Firenze nelle guerre tra Firenze e Siena. Del Castello rimangono evidenti tracce nel borgo antico, dominato oggi dalla Chiesa di S. Maria, risalente al 1200, ma completamente ricostruita nel 1800 secondo lo stile neoclassico. E' piacevole passeggiare per il borgo antico e respirare l'aria dei tempi andati e soffermarsi nella piazzetta principale a bere un bicchiere di vino. Infatti a Panzano ci sono alcune enoteche e ristoranti che offrono degustazioni di vino e prodotti tipici. In più c'è l'Antica Macelleria Cecchini, famosa per l'ottima bistecca alla fiorentina, che viene tagliata decantando la Divina Commedia.

Più avanti si trova la Pieve di San Leolino, ricordata sin dal 982. Nonostante l'aspetto rinascimentale dell'esterno caratterizzato dall'elegante portale in pietra serena e dall'armonioso porticato, la pieve rimane uno splendido esempio di basilica romanica a tre navate. Al suo interno sono custodite alcune preziose opere d'arte di maestri locali.

Castellina in Chianti

Proseguendo verso Siena si trova Castellina in Chianti, le cui origini sono antichissime, come testimonia le tombe etrusche di Montecalvario. La posizione favorevole all'incrocio di quattro zone del Chianti rese questa città un'importante capoluogo strategico e militare tra Firenze e Siena. A testimonianza di questa funzione resta oggi l'imponente Rocca che domina la piazza centrale e il suggestivo camminamento di Via delle Volte che attraversa il borgo e offre scorci sul panorama mozzafiato. Passeggiando per la città potrete inoltre ammirare bei palazzi signorili appartenuti ad importanti famiglie senesi e fiorentine. Da vedere anche la Chiesa di S. Salvatore ricostruita dopo la Seconda Guerra Mondiale ma che custodisce al suo interno un bellissimo affresco tardo trecentesco di un maestro toscano. Sicuramente merita una visita anche il Museo Archeologico del Chianti Senese, che ripercorre l'antica storia di questa zona e conserva i reperti etruschi di Montecalvario.

A Castellina potrete ovviamente degustare i vini in una delle molte enoteche del borgo e assaporare l'arte norcina del Chianti che produce salumi dal sapore indimenticabile.

Radda in Chianti

Lasciando la via Chiantigiana e prendendo la statale SR429 si raggiunge Radda in Chianti che conserva il suo originale aspetto medievale. Le antica mura proteggono ancora il centro della città, che si sviluppa in un dedalo di viuzze concentriche. Il Palazzo del Podestà domina insieme alla Chiesa di S. Niccolò di origine romanica il centro del borgo. Il Palazzo fu usato per quattro secoli dal Capitano della Lega del Chianti, come ricordano i molteplici stemmi sulla facciata. Alla periferia del paese si trova l'antico Convento dei Francescani di S. Maria in Prato.

A Radda potrete perdervi dolcemente passeggiando tra le viuzze del centro per scoprire scorci particolari della vallata circostante, sorseggiando un bicchiere di vino e tenendo un buon panino nell'altra mano.

Vicino Radda si trova il Castello di Volpaia, un antico borgo fortificato. La costruzione in pietra arenaria ha un caratteristico colore scuro, che rende il castello diverso dalle altre fortificazioni del Chianti. Nonostante sia stato segnato dalle guerre tra Firenze e Siena, la struttura è ancora ben riconoscibile: la poderosa torre principale e una delle torri minori. Da vedere anche la Commenda di S. Eufrosino, chiesa quattrocentesca oggi sconsacrata e sede di un'enoteca. Oggi il Castello di Volpaia è un piccolo borgo turistico dove si può degustare l'antica tradizione del vino.

Gaiole in Chianti

Non lontano da Radda si trova il paese di Gaiole in Chianti, le cui origini risalgono al Medioevo. Gaiole per la sua posizione a metà strada tra il Chianti e il Valdarno era diventato un'importante luogo di mercato dei vari castelli circostanti. Ancora Gaiole ricopre un ruolo importante nella zona, in quanto di grande attrazione turistica. Infatti sono molti gli agriturismi, le enoteche e le fattorie che offrono i loro prodotti e la loro ospitalità.

Intorno a Gaiole sono rimasti alcuni castelli e rocce fortificate che meritano una visita come ad esempio il Castello di Vertine, il Castello di Meleto o la Pieve di Spaltenna oggi dimore per i vostri soggiorni nel Chianti e per degustare i loro prodotti.

Per chi volesse avere maggiori informazioni per un tour di degustazione del Chianti potete leggere il nostro articolo su "La Degustazione del Chianti nel Chianti".

Guarda i nostri album sul Chianti Guarda i nostri album dedicati al Chianti! »


Autore: Discover Tuscany Team



Commenti

Domande? Il posto giusto dove chiedere è il nostro Forum*

* Non ci è possibile rispondere a domande poste nei commenti, per favore chiedi sul Forum!

Le nostre Guide

  • DiscoverTuscany.com
  • VisitFlorence.com
  • Chianti.com
  • Agriturismo in Toscana.com
  • Firenze Alloggio.com